PUBBLICA, LAICA, GRATUITA E, ANCORA, COMBATTIVA: L’UNIVERSITA’ NAZIONALE AUTONOMA DEL MESSICO

Scendendo nel sud di Città del Messico, lungo la linea 3 della metropolitana, si arriva alla fermata “Copilco”. La stazione successiva si chiama “Universidad”. Entrambe vanno bene per andare alla UNAM, ovvero la più grande università del Messico e dell’intero Latinoamerica. Tanto grande da necessitare di 12 linee di autobus interne. Così grande da ospitare al suo interno lo Stadio Olimpico Universitario, già sede delle olimpiadi del 1968 e delle storiche proteste sul podio dei 200 metri piani maschili e del corpo libero femminile, che oggi è il campo da gioco de Los Pumas, squadra di calcio che milita nella massima serie messicana.

13100903_10207918831962758_3188777912573274623_n Continue reading PUBBLICA, LAICA, GRATUITA E, ANCORA, COMBATTIVA: L’UNIVERSITA’ NAZIONALE AUTONOMA DEL MESSICO

#8Emx Dalla piazza a twitter..e ritorno

Sottotitolo: com’è che martedì ci siamo ritrovati al corteo degli anarchici in pieno centro città.

Non tirateci in mezzo nei simposi sull’uso politico di uno strumento di comunicazione che “sì”, si può usare in forme non convenzionali ma che “no” non è neutro a parture dal suo scheletro progettuale.
image

Il fatto è che oggi era il nostro secondo giorno a Città del Messico ma soprattutto l’ultimo prima del ritorno all’ovile, così dopo la UNAM e il Museo della Rivoluzione passiamo dalla casa base per un attimo di descanso. Pioviginava pure.

Continue reading #8Emx Dalla piazza a twitter..e ritorno