LE PAROLE DELL’EZLN PER RICORDARE DON SAMUEL RUIZ

7 anni fa moriva Don Samuel Ruiz, detto anche JTatik. Uomo di chiesa, ad un certo punto teologo della liberazione. Piaccia o non piaccia quel che è emerso pubblicamente nel 1994 è stato possibile anche per il vescovato di Ruiz e la sua formazione di catechisti….Le parole dell’EZLN sono le migliori per parlare di Don Samuel

Al Popolo del Messico:

Il Comitato Clandestino Rivoluzionario Indigeno-Comando Generale dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale esprime il suo cordoglio per la morte del Vescovo Emerito Don Samuel Ruiz García.

Nell’EZLN militano persone di diversi credi religiosi e non credenti, ma la statura umana di questo uomo (e di chi, come lui, cammina dalla parte degli oppressi, degli sfruttati, dei disprezzati) ci induce ad esprimere la nostra parola.

Anche se non sono state poche né superficiali le differenze, i disaccordi e le distanze, oggi vogliamo rimarcare l’impegno ed il percorso che non sono solo di un individuo, bensì di tutta una corrente all’interno della Chiesa Cattolica.

Continue reading LE PAROLE DELL’EZLN PER RICORDARE DON SAMUEL RUIZ

In un Messico ‘Stanco della Violenza’, i ribelli zapatisti si avventurano in politica

di PAULINA VILLEGAS, AUGUST 26, 2017. tratto dal New York Times

Gli zapatisti, i ribelli politici più potenti in Messico degli ultimi 100 anni, rinunciano alla rivoluzione armata, dopo decenni di opposizione al governo, per una semplice ragione: il Messico è così trivellato da violenze, spiegano, che il paese non ne può più.

Gli analisti sostengono che tale decisione valga come commento sullo sconcertante stato del Messico oggi.   Continue reading In un Messico ‘Stanco della Violenza’, i ribelli zapatisti si avventurano in politica

Alchimista SupGaleano: Il Gatto-Cane e l’Apocalisse

29 dicembre 2016.

Fantascienza.

Ricordatevi questo: fantascienza. Vedrete che, nei vostri prossimi incubi, vi aiuterà a non spaventarvi molto, o almeno a non angustiarvi inutilmente.

Probabilmente ricorderete qualche film di fantascienza. Magari qualcuna, qualcuno di voi, è stato indirizzato dalla fantascienza verso il cammino della scienza scientifica.  Continue reading Alchimista SupGaleano: Il Gatto-Cane e l’Apocalisse

Una donna di sangue e lingua indigena si candiderà, indipendente, alle elezioni presidenziali 2018

di Andrea Cegna

Il Congresso Nazionale Indigeno ha detto si “all’assurda proposta” della candidatura indipendente di una donna indigena alle elezioni presidenziali messicane del 2018.

Dopo due giorni di riunioni serrate al Cideci, oggi, 1 gennaio 2017, la conclusione della seconda tappa del quinto congresso ha dato il risultato. I delegati dei 43 popoli indigeni (sui 65 riconosciuti nel paese) hanno festeggiato il 1 dell’anno sui pullman che accompagnava loro nei punti di ospitalità, perchè la riunione conclusiva del 31 dicembre ha avuto tempi lunghi ed è finita molto tardi. Qualcosa di più importante di una festa era in discussione.  Continue reading Una donna di sangue e lingua indigena si candiderà, indipendente, alle elezioni presidenziali 2018

Quando il cielo si mescola con la terra: al quinto giorno di festival sulle scienze si somma il Congresso Nazionale Indigeno

Ormai non abbiamo più alcuna fiducia, ma forse non c’è mai stata,  nelle previsioni meteo: anche oggi hanno fatto cilecca. Constatata l’inutilità della crema solare, ad aspettarci in agguato fuori dalla porta della casa collettiva dove siamo ospitati troviamo solo pioggia, freddo e nebbia ma non saranno certo le condizioni meteo a fermarci e rallentare il festival.


Certo il meteo ci fa rallentare un pochino e mette a dura prova la nostra la voglia di metterci in fila per un’ora e mezza per poter prendere posti decenti, o solo una sedia in ultima fila.
Continue reading Quando il cielo si mescola con la terra: al quinto giorno di festival sulle scienze si somma il Congresso Nazionale Indigeno